Home / Tutte / News/trends / È la location che determina la scelta di un hotel?

È la location che determina la scelta di un hotel?

Location, location, location, sono davvero le tre cose più importanti che determinano il successo di un albergo? Lo scopo di un recente studio pubblicato da MarketMetrix sul mercato globale del settore alberghiero è stato quello di analizzare i motivi per cui gli ospiti scelgono un particolare hotel a dispetto di altri. I risultati di questo studio ci offrono uno spunto per riflettere sul comportamento attuale degli ospiti e le opportunità di mercato corrispondenti.

La location è sicuramente una delle principali ragioni di scelta soprattutto per gli ospiti che rientrano nella fascia di mercato economy e in quella mid-scale, ma dai risultati di questo studio è emerso che ad esercitare sempre maggiore influenza sulla locationscelta dell’hotel è la “Guest experience” promessa e vissuta.

LA “GUEST EXPERIENCE” E’ PIU’ IMPORTANTE DELLA LOCATION O DEL PREZZO.

Le esperienze vissute dagli ospiti durante il loro soggiorno in hotel influenzano direttamente la possibilità che essi ritornino in quella determinata struttura e la raccomandino ad altri potenziali clienti (recensioni personali e on-line, ad esempio TripAdvisor). Un’esperienza positiva/negativa vissuta dagli ospiti può generare una recensione positiva/negativa ed avere un impatto determinante sulla reputazione di un hotel.
I “Fattori della Guest Experience” includono le esperienze passate, la reputazione, i consigli e le recensioni online, e sono considerati come fattori chiave per la scelta di un albergo per la maggioranza degli ospiti (51%) e sono oggi più importanti nel confronto con i fattori Location (48%) e Prezzo (42%).

E’ facile immaginare come la guest experience sia il fattore principale di scelta da parte della fascia di mercato del lusso più di ogni altro segmento. Tra i brand, Rosewood (83%) e Pan Pacific (79%), hotel e resort extralusso, utilizzano maggiomente i fattori della guest experience al momento della selezione di un hotel. Tra le grandi catene, Hampton Inn si trova nella posizione più alta con il 74%.

Sempre meno sono i clienti della fascia di prezzo lusso che hanno dichiarato che il “Prezzo” è la ragione principale per la loro scelta mentre il doppio dei clienti del segmento Economy ha dichiarato il prezzo come fattore chiave di scelta di un hotel. Tra tutti gli alberghi, più clienti (79%) di Motel 6 hanno riportato che il prezzo è un elemento critico nella scelta di un hotel.

Anche i programmi fedeltà sono importanti per la scelta di un albergo, infatti il 18% dei clienti afferma che i benefit garantiti dai programmi di fidelizzazione sono la ragione principale per la scelta di un hotel. Un 30% dei clienti di casinò attribuisce ai programmi di fidelizzazione importanza determinante nella scelta di un casinò hotel rispetto un altro.

Con un crescente numero di commenti generati dagli utenti e al contempo di persone che leggono e si muovono influenzati da essi, l’impatto della Guest Experience (soddisfazione e insoddisfazione del cliente) influisce direttamente sulla scelta dell’albergo e, conseguentemente, ha un impatto economico più immediato. L’esperienza degli ospiti non ha mai avuto un’importanza tanto importante.

(liberamente tratto da: www.marketmetrix.com

Su teamworkstaff

Dal 1998 scriviamo tanto e su molti argomenti legati all’ospitalità: parliamo di revenue management, controllo di gestione, pricing, ma anche gestione della propria reputazione, comunicazione scritta, selezione del personale.

Guarda anche qui

blog-turismo-hospitality-news-teamwork-rimini-consulenza-alberghiera-hotel-marketing-revenue-web-social-formazione-corsi-ristorante

Il Boutique Hotel compie 40 anni!

Istintivamente ciascuno di noi saprebbe dare una definizione di Boutique Hotel. In realtà – tranquilli …

7 Commenti

  1. Impressionante come la guest experience sia al primo posto nella scelta di un hotel.
    Come agiscono gli albergatori italiani e riminesi in risposta a queste affermazioni? Come sono presenti e agiscono nella rete?

  2. Purtroppo finchè il segmento di mercato predominante a cui si rivolgono gli hotel di Rimini rimarrà quello Economy saranno sempre più il prezzo e la location a determinarne il successo. Solo investendo sul proprio prodotto (hard e soft)si può emergere e far sì che cambi l’ordine di priorità dall’ospite in fase di selezione. A presto.

  3. Questi dati sono sbalorditivi, mai avrei pensato che la location potesse essere messa in secondo piano da altri fattori.

    A questo punto verrebbe da pensare che anche in una zona con scarsissimi flussi turistici, si potrebbe aprire un hotel con caratteristiche tali, in grado di farlo attestare su ottimi livelli di occupazione.

    Sinceramente rimango un pò scettico….

  4. Credo che a certi livelli la location diventa parte della Guest Experience ma non la discriminante principale nella selezione dell’hotel. Credo che i “fattori della Guest Experience” dovrebbero avere sempre più importanza. Una location è generata dal panorama, il mare o le montagne ma anche dall’esperienza che l’albergatore promette e fa vivere all’ospite. A titolo di esempio, in Italia sono nati di recente resort o piccole strutture di successo in aree senza particolare storia turistica (vedi http://www.verduraresort.com o il Kenpisky a Mazara del Vallo o nel più piccolo http://www.farocapospartivento.com) dove guest experience e location si sono combinate con successo ma ciò è stato possibile grazie alla propria brand reputation o capacità di presentarsi sul mercato in maniera corretta.

  5. Ciao a tutti.

    Se posso dire la mia questa ricerca non mi sconvolge, anzi la darei per scontata.

    Perché?

    Molto semplicemente basta pensare che il settore alberghiero e turistico in generale ha a che fare con “persone”, esseri umani che provano emozioni, sempre.

    Ora provate ad ospitare una persona qualsiasi nel più bel posto di Roma, con una location a dir poco unica.

    Poi durante il suo soggiorno trattale male e fategli qualche sgarbo, ma forse basta anche meno.

    Vedrete che la prossima volta la location di quell’albergo avrà poco a che fare con la decisione di quella persona, e si ricorderà molto bene di come è stato trattato che della belle immagini che ha visto.

    Buone vacanze a tutti.
    Giuseppe

  6. Giuseppe, non posso che essere d’accordo con te. Buone vacanze anche da parte nostra. Luigi

  7. il problema più grosso come si evince dai siti che si occupano di informatica più che di marketing è che il 90% delle opinioni sono false le mettono i webmaster che sanno come aggirare i processi di controllo dei siti o le mettono gli stessi albergatori facendo false prenotazioni e pagando solo la commissione a fronte di un ottimo giudizio!!
    guardate qui
    http://www.bookingblog.com/recensioni-false-in-usa-bocciate-e-perseguite/
    in usa si stanno attivando invece in italia stiamo a guardare i senza scrupoli che impazzano….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *