Home / Tutte / News/trends / Tecnologia e turismo: il Tech Travel Report ci svela il legame indissolubile

Tecnologia e turismo: il Tech Travel Report ci svela il legame indissolubile

blog-turismo-hospitality-news-teamwork-rimini-consulenza-alberghiera-hotel-marketing-revenue-web-social-formazione-corsi-ristorante

Quanto conta la tecnologia nel turismo per gli addetti ai lavori? In questo campo l’americano Sabre Labs, un vero e proprio laboratorio di innovazioni in termini di ricerca turistica, ha esplorato a suo modo l’impatto che avrà la tecnologia sul turismo, per tutto il prossimo decennio. 

L’Emerging Tech Travel Report rappresenta la panoramica più completa su questo vasto argomento. Uno strumento utile per le agenzie, compagnie aeree, albergatori e viaggiatori. Insomma, tutti ne sono coinvolti perché il report non vanta solo delle ipotesi possibili ma è in grado di raccomandare azioni specifiche che si dovrebbero prendere in considerazione per navigare nel mare tecnologico in continua evoluzione.

Queste raccomandazioni derivano da tre “megatrend” d’impatto (come li nomina il report) in grado di modificare il mercato, a partire da ora: l’intelligenza connessa, le interfacce di conversazione e le realtà digitali. Questo rapporto fornisce anche il contesto per comprendere questi importanti settori. Ogni megatrend è ancorato a molteplici tecnologie, ognuna delle quali è spiegata nel minimo dettaglio.

blog-turismo-hospitality-news-teamwork-rimini-consulenza-alberghiera-hotel-marketing-revenue-web-social-formazione-corsi-ristorante

1- Intelligenza Connessa
Gioca un ruolo significativo per le agenzie e per tutti gli addetti ai lavori, soprattutto grazie ai progressi nel campo dell’automazione. Gli algoritmi di ricerca automatizzati facilitano il lavoro degli agenti: avere più informazioni a portata di mano con il minimo sforzo, migliorare i servizi da fornire ai clienti. Non solo. L’automazione è anche in grado di gestire una parte del lavoro di routine di gestione, così da poter avere più tempo per i clienti.

2- Interfacciarsi con i clienti
In che modo? Non esiste più solo il bancone dell’agenzia viaggi. Diversi tipi di interfacce istantanee permettono agli agenti di “chattare” con i clienti durante la pianificazione e la durata del viaggio. Così si crea un maggiore rapporto di fiducia in cui il viaggiatore può fornire in tempo reale aggiornamenti sulla vacanza, con foto e critiche, se ce ne sono.

2- Realtà digitali
Si vede quello che potrebbe essere. Il futuro, così dimostra il report, sarà perfetto per chi vuole lasciarsi ispirare da luoghi inesplorati o in via di sviluppo, magari proprio lì dove sta nascendo un nuovo complesso turistico. L’implementazione della realtà digitale rende i posti di vacanza immediati, sia per i potenziali viaggiatori così come per tutti gli agenti che vogliono conoscere nuovi prodotti di viaggio e destinazioni da proporre.

Sei un albergatore e vuoi saperne di più? Chiamaci per una consulenza oppure partecipa al prossimo Hospitality Day in programma per l’11 ottobre al Palacongressi di Rimini: un’intera giornata dedicata all’ospitalità con la possibilità di incontrare gratuitamente i migliori consulenti e fornitori di servizi del settore e confrontarti con loro per portare a casa risposte, idee e aggiornamenti.

Su Marzia Caserio

Guarda anche qui

blog-turismo-hospitality-news-teamwork-rimini-consulenza-alberghiera-hotel-marketing-revenue-web-social-formazione-corsi-ristorante

Addio Millennials, benvenuta Generazione Z: meno social, più viaggi in treno

Mentre siamo qui a raccontarvi chi sono i Millennials e quali sono gli effetti immediati …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *