Home / Tutte / News/trends / Hotel hi-tech: 10 idee per risparmiare e migliorare le performance (seconda parte)

Hotel hi-tech: 10 idee per risparmiare e migliorare le performance (seconda parte)

Prosegue il nostro viaggio nel mondo della tecnologia in hotel. Nel post precedente abbiamo illustrato 5 idee per risparmiare e migliorare la performance dell’hotel. 

Persiste purtroppo la percezione dell’utilizzo di strumenti hi-tech come di una moda passeggera. Vi siete però mai domandati il significato del termine tecnologia? Affidiamoci all’etimologia. Tecnologia è un termine che deriva dal greco antico ed è la fusione di due vocaboli: tékhne e loghìa. Letteralmente discorso sull’arte. Esiste però una seconda interpretazione – più poetica, se vogliamo – che lo fa risalire invece al termine tecnos, cioè figlio. Il significato diventerebbe dunque discorso sui figli (quindi sul futuro).  Che si tratti di arte o di futuro, la tecnologia da sempre influenza il benessere e il modo di vivere dell’uomo.

Negli ultimi decenni abbiamo assistito alla più rapida crescita tecnologica della storia. Tanta velocità ci porta a guardare spesso con occhio superficiale – quando non sospetto – ai dispositivi di ultima generazione e alle continue innovazioni tecnologiche. Dimenticando però che, dalla ruota al telefono, la tecnologia ha sempre teso a semplificare la nostra vita e a migliorare il nostro lavoro.

Oggi lo scenario è in continua evoluzione e ci troviamo di fronte a infinite possibilità, per cui l’utilizzo di strumenti hi tech può essere visto come alienante vezzo per appassionati o come reale risorsa per agevolare i processi lavorativi. In particolare  il lavoro in hotel può essere migliorato dalla tecnologia: dal controllo di gestione, alle procedure di pulizia delle camere, dalla gestione dell’economato in cucina, all’organizzazione del sistema gestionale, dalle forniture alla gestione del booking e dell’experience vissuta dal cliente durante il soggiorno e oltre.

Ecco altri cinque suggerimenti da cui prendere spunto:

1. Mappa interattiva nella hall
Una variante comoda e veloce alla cartina della città che siete soliti far trovare in camera ai vostri ospiti.
Che certamente gradiranno.

mappa-interattiva-blog-turismo-hospitality-news

2. Qr Code
Grazie alla tecnologia Qr Code potete indirizzare i clienti agli eventi in città, all’elenco di numeri utili, al menù del giorno, ai vostri profili social, a tutti i siti o testi che possiate ritenere utili. Da tenere nella hall, nelle camere o da stampare sui gadget dell’hotel

qr-code-blog-turismo-hospitality-news

3. Light Therapy
Una luce in camera da letto che si asssocia allo stato d’animo, regolabile a piacimento per migliorare l’umore e la qualità del sonno.

blog-turismo-teamwork-hospitality-news

4. Keyless Entry
Chiavi addio. Per aprire la porta della camera è sufficiente lo smartphone. Il sistema si basa su un particolare ricevitore Bluetooth che dialoga con lo smartphone del proprietario e consente di aprire la porta semplicemente avvicinando il dispositivo alla serratura.

keyless-hotel-hospitality-news-blog-turismo-teamwork-rimini

5. Concierge? Con i Google Glass è meglio!
Come ultimo suggerimento vogliamo mostrarvi l’esperienza di Tom Wolfe, Chief Concierge del Fairmonth Hotel di San Francisco, fra i primi a utilizzare i Google Glass nel settore dell’ospitalità. “Li ho usati per memorizzare i numeri di telefono, effettuare chiamate, controllare le previsioni meteo, verificare le informazioni stradali per i clienti, e anche per scattare una foto”, dichiara.


Per saperne di più collegati al sito www.hotelinnovationtechnology.com e scopri come partecipare al primo evento itinerante e gratuito su tecnologia e ospitalità. Per tutti i partecipanti sarà messo a disposizione materiale didattico ricco di idee e suggerimenti per ottimizzare l’utilizzo degli strumenti tecnologici in hotel.

 

Su teamworkstaff

Dal 1998 scriviamo tanto e su molti argomenti legati all’ospitalità: parliamo di revenue management, controllo di gestione, pricing, ma anche gestione della propria reputazione, comunicazione scritta, selezione del personale.

Guarda anche qui

“The Llama is Inn”: arriva la versione italiana del libro di Larry Mogelonsky

Teamwork presenta l’edizione italiana di The Llama is Inn, la quarta pubblicazione di Larry Mogelonsky. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *