Home / Tutte / News/trends / Mission Impossible Hospitality Day 2018: il record per numeri e presenze di ospiti internazionali si tocca con la presenza della celebrità televisiva Anthony Melchiorri

Mission Impossible Hospitality Day 2018: il record per numeri e presenze di ospiti internazionali si tocca con la presenza della celebrità televisiva Anthony Melchiorri

A Hospitality Day quest’anno il record assoluto di relatori di fama internazionale:

Joseph Pine, Larry Mogelonsky, Michil Costa e, a sorpresa, la star televisiva Anthony Melchiorri

Hospitality Day sarà quest’anno un’esperienza davvero straordinaria per tutti i partecipanti. L’evento, unico nel settore hospitality, presenta un’edizione con ospiti d’eccezione e le migliori aziende del mondo alberghiero.

Hospitality Day, infatti, come ogni anno riunisce i top player dell’ospitalità. In questo modo i partecipanti potranno prendere parte a seminari di alta qualità che toccheranno tutti gli argomenti di interesse del settore, e allo stesso tempo avranno l’opportunità di entrare in contatto con le aziende leader che offrono i migliori servizi e prodotti per albergatori e operatori turistici.

 

La guest star americana Anthony Melchiorri a Hospitality Day

Tra le ultime novità, una grande sorpresa: la celebrità televisiva americana Anthony Melchiorri sarà tra i relatori internazionali presenti a Hospitality Day. Il celebre ideatore e presentatore di Hotel Impossible su Travel Channel USA, grazie alla sua straordinaria esperienza statunitense, aiuterà il pubblico presente a capire cosa determina realmente il successo di un hotel con il suo speech – a domande e risposte – intitolato “Hotel Impossible Q&A”.

Esperto e consulente aziendale, Anthony Melchiorri frequenta per lavoro i migliori hotel del mondo e dopo 20 anni vissuti in prima linea nel settore dell’hospitality non esiste un problema che non sappia risolvere. La sua mission impossible, infatti, è quella di salvare dal fallimento le peggiori strutture alberghiere.

Joseph Pine II e l’experience da ricordare

 

Oggi più che mai l’esperienza, intesa come i migliori momenti e le emozioni vissute dagli ospiti, rappresenta un punto cruciale per il mondo alberghiero. Perché chi viaggia è sempre più in cerca di esperienze da vivere e di ricordi da portare a casa. A Hospitality Day si parlerà molto di come farsi ricordare e di come stupire gli ospiti con esperienze wow. Insomma, questo sarà l’anno delle esperienze. E sarà proprio lo special speech di Joseph Pine II, cofondatore di Strategic Horizons, consulente internazionale e acclamato autore di best seller come “The Experience Economy”, a sottolineare l’importanza delle esperienze offerte al cliente come ciò che costituisce il fondamento per la creazione di valore. Il suo seminario: “Welcome to the Experience Economy: from Marketing to Customering” sarà infatti incentrato sull’esperienza e sulla soddisfazione dell’ospite.

Perché nel 2018, senza l’offerta ai consumatori di momenti speciali da vivere e condividere, non è possibile essere notati e soprattutto essere ricordati.

Hospitality Day 2018 porterà quindi la miglior qualità e l’alta formazione all’evento più importante dedicato all’ospitalità: interviste, incontri, intrattenimento e tanti momenti da vivere, il 9 ottobre al Palacongressi di Rimini.

Sul sito www.hospitalityday.it è disponibile il programma completo dei seminari dell’evento che si concluderà, come tutti gli anni, con la premiazione delle eccellenze del social media marketing nell’ospitalità.

Info:

HOSPITALITY DAY 2018

www.hospitalityday.it

Palacongressi Rimini

9 ottobre 2018

Ore 9.00-19.00

Su Michela Manfroni

Laurea triennale in Economia dei Mercati e dei Sistemi Turistici e specializzazione tecnica superiore come Tecnico per la Promozione Turistica Specializzato in Strumenti Web e Social, è Social Media Manager in Teamwork. Reparto: back office creativo. :-)

Guarda anche qui

“The Llama is Inn”: arriva la versione italiana del libro di Larry Mogelonsky

Teamwork presenta l’edizione italiana di The Llama is Inn, la quarta pubblicazione di Larry Mogelonsky. …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *