Home / Tutte / Revenue management-online distribution / Non solo ospitalità: il dynamic pricing e il mondo dell’entertainment – intervista a Federico Quarato

Non solo ospitalità: il dynamic pricing e il mondo dell’entertainment – intervista a Federico Quarato

Manca poco più di un mese a Hotel Revenue Forum, il primo evento gratuito e completo dedicato al mondo del Revenue, ideato e organizzato da Teamwork e Hotelperformance. Giovedì 1 marzo, presso l’Hotel Enterprise di Milano, ti aspettano oltre 30 seminari – suddivisi per livelli di conoscenza e tematiche – tenuti dai più grandi esperti del settore, oltre a un’area share e a un’area matching dove confrontarti con colleghi e operatori e aggiornarti sui nuovi prodotti grazie alla presenza delle aziende più influenti.

Per approfondire le tematiche che saranno trattate nel corso dell’evento, proseguono le interviste agli speaker che prenderanno parte a Hotel Revenue Forum. Oggi parliamo con Federico Quarato, CEO di Dynamitick, società che sviluppa soluzioni di dynamic pricing. 

Non solo alberghi. Come cambia l’approccio al Revenue dall’ospitalità al mondo dell’entertainment?
Anche nell’industria dell’intrattenimento si fa finalmente largo la convinzione che riuscire ad analizzare grandi quantità di dati per capire come aumentare la redditività sia una necessità. Anche perché il cliente di un albergo è lo stesso cliente di un cinema e di uno stadio e si tratta di un consumatore padrone delle regole del mercato in cui si muove. Solo attraverso l’analisi dei dati di vendita e quelli di contesto, un’approfondita conoscenza dei competitor e del comportamento dei consumatori è possibile effettuare un’analisi predittiva della domanda e trovare il giusto prezzo a cui vendere in ogni momento un bene o servizio. Anche nell’intrattenimento, l’obiettivo deve essere l’ottimizzazione del volume d’affari in relazione alla massimizzazione dell’occupazione.

Quando sarà pronta l’Italia per una penetrazione del Revenue Management in un numero maggiore di segmenti di mercato?
Il 2018 ha tutta l’aria di essere un anno di svolta per la diffusione del dynamic pricing in diversi mercati. Sono ormai diversi i campi in cui sono state recentemente avviate sperimentazioni in questo campo e dai paesi economicamente e culturalmente più vicini a noi continuano a pervenire case history di successo legate a prodotti apparentemente molto diversi: dal cinema allo stadio, dal supermercato al taxi, dalla clinica privata al parcheggio. Il prezzo dinamico è una delle più efficaci strategie di pricing a supporto del revenue management e l’applicazione di innovative tecniche di intelligenza artificiale alla discriminazione del prezzo aiuterà la diffusione di quella che gli addetti ai lavori definiscono “cultura revenue”.

Revenue e Intelligenza Artificiale: qualche considerazione sul presente e sul futuro
Credo che il revenue management non possa più prescindere dal supporto dell’intelligenza artificiale. Gli algoritmi non sostituiranno mai il revenue manager, ma lo supporteranno nelle attività quotidiane. Allo stesso tempo i professionisti del settore resteranno al centro dei processi decisionali. Senza la supervisione di professionisti capaci di pianificare, monitorare e valutare le varie strategie di dynamic pricing e gli obiettivi di vendita, il rischio di incorrere in errori di gestione è molto elevato. Nei prossimi anni lo sviluppo tecnologico in questo settore crescerà a ritmi esponenziali e per le aziende del settore restare al passo sarà fondamentale per continuare ad essere competitivi.

Vuoi saperne di più su Hotel Revenue Forum? Consulta il sito e iscriviti gratuitamente!

Su Martina Manescalchi

Esperta di comunicazione digitale, è consulente, formatrice e responsabile del settore editoriale Teamwork, autrice per la rivista "Guest" e docente del corso in "Web Communication" presso l'Università di Bologna.

Guarda anche qui

Digital Pricing: determinare il giusto prezzo per nuovi modelli di business

La digitalizzazione sta portando a nuovi modelli di business e quindi a nuove opportunità di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *