Home / Tutte / Web/social media marketing / Ospitalità e mobile: ecco i 30 siti più fruibili da tablet e smartphone

Ospitalità e mobile: ecco i 30 siti più fruibili da tablet e smartphone

blog-turismo-formazione-consulenza-alberghiera-hospitality-news-corsi-teamwork-ttg-siaguest-web-marketing-rimini-hotel-social-ristorazioneL’agenzia newyorkese Search Engine Watch ha pubblicato i risultati della sua ultima ricerca relativa all’investimento su dispositivi mobili da parte dei brand dell’ospitalità. Prima di esporli e commentarli, occorre però fare una premessa spiegando il signficato delle modalità con cui è possibile proporre i contenuti del sito su mobile:

RWD – Responsive Web Design
Praticare Responsive Web Design significa studiare e realizzare layout in grado di adattarsi a più tipologie di dispositivi: desktop, smartphone, tablet. L’obiettivo è quello di riunire, in un unico layout, l’usabilità da parte di tutti i device.

Sito mobile dedicato
Realizzare un sito mobile dedicato significa ripensare e ridisegnare completamente il layout del sito per una fruibilità esclusivamente da dispositivi mobile. Il sito dedicato al mobile è completamente strutturato e personalizzato per tablet e smartphone, con tanto di selezione di immagini e contenuti. Prevede un diverso aspetto grafico e una diversa organizzazione delle informazioni

Versione desktop
La versione desktop del sito su mobile ripropone la stessa visualizzazione del sito che si ha dal monitor del pc, talora con font e immagini rimpiccioliti.

Su 100 siti dedicati all’ospitalità presi in considerazione da Search Engine Watch:

[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]

l’8% pratica RWD (Responsive Web Design)[/li_item]

[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]il 67% utilizza siti mobile dedicati[/li_item]
[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]il 25% si limita a  versioni desktop del sito[/li_item]
La nota agenzia di ricerca ha analizzato le esperienze da mobile tenendo conto anche di altri fattori oltre all’ottimizzazione visuale: tempo di caricamento, formato del sito, funzionalità di ricerca, funzione click-to-call, presenza sui social media e altro ancora, come da immagine sottostante:

mobile-2-prenotazioni-alberghiere-telefono-tablet-blog-turismo-hospitality-news-consulenza-formazione-ristorazione-alberghiera-ristoranti-hotel-teamwork-rimini

Ecco i tre siti – tutti di proprietà di Choice Hotels International – che, tenuto conto di tutti questi fattori, sono risultati i più fruibili da mobile

  • CHOICE HOTELS INTERNATIONAL

mobile-7-prenotazioni-alberghiere-telefono-tablet-blog-turismo-hospitality-news-consulenza-formazione-ristorazione-alberghiera-ristoranti-hotel-teamwork-rimini

  • COMFORT INN

mobile-8-prenotazioni-alberghiere-telefono-tablet-blog-turismo-hospitality-news-consulenza-formazione-ristorazione-alberghiera-ristoranti-hotel-teamwork-rimini

  • QUALITY INN

mobile-9-prenotazioni-alberghiere-telefono-tablet-blog-turismo-hospitality-news-consulenza-formazione-ristorazione-alberghiera-ristoranti-hotel-teamwork-rimini

Di seguito, i 30 brand che, secondo la ricerca, offrono la migliore esperienza da mobile nel settore dell’ospitalità:

mobile-4-prenotazioni-alberghiere-telefono-tablet-blog-turismo-hospitality-news-consulenza-formazione-ristorazione-alberghiera-ristoranti-hotel-teamwork-rimini

 

La ricerca ha inoltre messo in luce un dato molto interessante:  i siti mobile dedicati hanno una velocità di caricamento tendenzialmente maggiore rispetto agli altri.

mobile-5-prenotazioni-alberghiere-telefono-tablet-blog-turismo-hospitality-news-consulenza-formazione-ristorazione-alberghiera-ristoranti-hotel-teamwork-rimini

Utilizzando i dati dell’agenzia australiana  Hitwise, sono stati identificati i dati demografici degli utenti che con maggiore frequenza si collegano a siti relativi a viaggi e ospitalità:

[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]38% oltre i 55 anni*[/li_item]
[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]22% tra i 45 e i 54 anni[/li_item]
[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]21% tra i 35 e i 44 anni[/li_item]
[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]14% tra i 25 e i 34 anni [/li_item]
[li_item icon=”” iconcolor=”” circle=”” circlecolor=””]5% tra i 18 e i 24 anni.[/li_item]

*I siti delle compagnie di crociere sono risultati i più visitati dal pubblico appartenente a questa fascia di età.

Conoscere il proprio target demografico è certamente importante per determinare il tipo di esperienza mobile che si intende offrire. Allo stesso tempo, come sottilinea Delia Perez, la Vice Presidente di Search Engine Watch a commento della ricerca «Avere un pubblico più adulto non significa dover ignorare il mobile. Non si può infatti presumere che un pubblico più anziano sia automaticamente meno interessato alla ricerca da dispositivi mobili che, anzi, stanno diffondendosi sempre di più per tutte le fasce di età».

Ottimizzare al meglio il sito per mobile, inoltre, non significa trascurare la versione desktop. Rendere il sito usabile da qualsiasi dispositivo consente anzi di rivolgersi a tutti i target offrendo la possibilità di usufruire dei propri contenuti sempre, ovunque e nel modo più veloce possibile.

Su Martina Manescalchi

Avatar
Esperta di comunicazione digitale, è consulente, formatrice e responsabile del settore editoriale Teamwork, autrice per la rivista "Guest" e docente del corso in "Web Communication" presso l'Università di Bologna.

Guarda anche qui

Come Google Analytics può aiutarti nelle campagne online dell’hotel

Google Analytics è uno strumento fondamentale per la pianificazione della strategia dell’hotel. Sia online che …

Un commento

  1. Avatar

    Excellent article. Keep writing such kind of information on your blog.
    Im really impressed by it.
    Hello there, You’ve done an incredible job. I will definitely digg it and personally recommend to my friends.

    I’m confident they’ll be benefited from this site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *