Home / Tutte / Marketing/vendite / NonsoloOTA: promuovi l’hotel nei canali giusti! 2. i meta-search

NonsoloOTA: promuovi l’hotel nei canali giusti! 2. i meta-search

blog-turismo-web-marketing-social-media-teamwork-revenue-consulenza-formazione-alberghiera-hotel-ristorante
Eccoci con il secondo appuntamento con nonsoloOTA, la serie di articoli dedicata all’online distribution su canali alternativi alle OTA tradizionali. Nel primo articolo abbiamo parlato di portali specializzati, oggi parliamo di meta-search che, grazie agli sviluppi degli ultimi anni e al sempre maggior utilizzo da parte degli utenti, rappresentano un’alternativa alle OTA molto interessante.

Tutti conosciamo Tripadvisor, il gufo che non ci fa dormire la notte (peggio di una civetta!). Come sai, già diversi anni fa il gufo aveva iniziato a mostrare non solo recensioni, ma anche i prezzi delle strutture ricettive sulle diverse OTA, con il programma Tripconnect. In seguito, ha consentito alle strutture ricettive di poter collegare il proprio sito web per pubblicare i prezzi su Tripadvisor: l’utente che cliccava sul link del sito web della struttura veniva reindirizzato sul booking engine. Sicuramente avrai già notato che negli ultimi tempi le campagne pubblicitarie del gufo sono tutte incentrate sulla prenotazionee questa e in particolare sulla possibilità di prenotare direttamente in Tripadvisor, con il messaggio Book On Tripadvisor.
Ecco due esempi:

Con questo servizio, chiamato Tripadvisor Instant Booking, il gufo ha fatto un passo nel mondo delle OTA, consentendo alle strutture ricettive di essere prenotabili direttamente su Tripadvisor.

Il modo di funzionare è lievemente diverso dalle OTA ma, come queste, prevede una commissione sulla prenotazione ricevuta. Se vuoi sapere meglio come funziona e come attivarlo leggi questo articolo.

Anche Trivago oggi consente di pubblicare le tariffe del tuo sito web sulla sua piattaforma, insieme a quelle presenti sulle OTA. In questo caso all’hotel non è chiesta una commissione sulla prenotazione, ma un Costo Per Click. Inoltre sta procedendo anch’esso con la prenotazione diretta in Trivago.

Un altro meta-search è proprio Google con il suo programma Hotel Price Ads. Eh sì, anche il più conosciuto motore di ricerca del mondo in realtà ha sviluppato un meta-motore per mostrare all’utente i prezzi della tua struttura sulle diverse OTA e, se vuoi, sul tuo sito. Questi sono mostrati sia nelle ricerche organiche, sia nelle mappe di Google. Anche Google ha optato per il Costo Per Click e anche in questo caso ti serve avere un booking engine interfacciabile con Google e rivolgerti a un partner autorizzato da Google per il programma Hotel Ads. Qui trovi la lista.

Altri meta-search sono Kayak (leader in USA),SkyscannerHotelscombined, Wego, Hipmunk.
Certo, la gestione dei Meta-Search, soprattutto quelli che adottando la formula Cost Per Click, richiede tempo e capacità, ma può portare a ottimi risultati e a costi molto più bassi delle commissioni richieste dalle OTA.

Per esempio, un altro fattore di rilevate importanza è dato dal fatto che i meta-search compaiono, nei risultati di ricerca organica e non, in misura simile e a volte superiore delle OTA stesse.

Un recente studio della L2 di New York ha appurato che Tripadvisor compare nelle ricerche organiche per Hotel Brand il 99% delle volte in prima pagina. E se a questo aggiungiamo i link sponsorizzati di tutti i vari meta-search, ci rendiamo conto che il vostro brand compare in prima pagina sui motori di ricerca legato a un meta search, molto di più di quanto non faccia Booking.com.

Un ulteriore vantaggio è dato dal fatto che tutti questi meta-search (tranne Instant Booking di Tripadvisor) al momento rimandano il cliente sul tuo booking engine e quindi sono clienti diretti con i quali puoi stabilire una comunicazione diretta con gli strumenti che fanno parte della tua strategia (email marketing, up selling, cross selling, interazioni social…).

Vuoi saperne di più sull’online distribution? CONTATTACI

Vuoi partecipare a un evento gratuito sulla vendita on e offline? CLICCA QUI

Su Emanuele Nardin

Avatar
Esperienze in ruoli di direzione e responsabile Revenue Management per alberghi individuali e brand internazionali come Holiday Inn e Accor. Sempre fortemente orientato al Revenue Management e alla Distribuzione online, svolge corsi di Pricing e Revenue Management. Dal 2011 è Direttore di Hotelperformance e socio fondatore di AIRM – Associazione Italiana Revenue Management.

Guarda anche qui

Riconoscibilità immediata: quanto è importante per l’hotel?

Oggi riprendiamo un articolo pubblicato nell’edizione italiana del libro The Llama is Inn di Larry …

Un commento

  1. Avatar

    Ciao Emanuele Nardin, per la gestione intelligente (bid managemt & co) delle campagne meta-search abbiamo la piattaforma http://www.adshotel.com l’unica al 100% italiana e tra le poche al mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *