Home / Tutte / Ristorazione / Ristorante pet-friendly: ecco gli step da seguire

Ristorante pet-friendly: ecco gli step da seguire

In questo locale si accettano gli amici a quattro zampe. No, non basta un cartello per essere un ristorante pet-friendly. O, almeno, non per farne una propria caratteristica distintiva. Chi viaggia in compagnia del proprio animale domestico, lo considera vera e propria parte della famiglia e apprezza moltissimo che gli vengano riservate attenzioni.
Ecco alcuni consigli per rendere il vostro ristorante un vero locale pet-friendly e puntare su questa importante nicchia di mercato:

– Innanzitutto è importante avere delle basi di conoscenza sul mondo animale e formare lo staff in maniera che si adegui a determinati standard di comportamento

– Chiedere, in fase di prenotazione, la razza e la taglia dell’animale. Sarà utile per il posizionamento ed eviterà spiacevoli inconvenienti, tipo quello di trovarsi un cane e un gatto troppo vicini. Alcune razze di cani, per esempio, sono particolarmente sensibili a certi rumori e sarà dunque importante tenerli lontani da montacarichi e da altri elementi del ristorante che possano disturbarli

– Chiedere il nome dell’animale per accoglierlo adeguatamente, magari dandogli il benvenuto scrivendo il suo nome su un cartoncino da posizionare sopra al tavolo o su una lavagnetta

– Dotarsi di ciotole da tenere accanto o sotto il tavolo e di ossa di gomma e giochi vari

– Tenere a disposizione crocchette di vario genere

– Appendere ai muri quadri, fotografie e frasi che richiamino l’amore per gli animali

– Preparare biscotti o dolcetti da offrire agli ospiti per il proprio pet

– Scattare una foto agli animali da pubblicare sui social può diventare un ottimo modo di comunicare la propria filosofia e, allo stesso tempo, ottenere visibilità

In questo caso, come non mai, è necessaria un’adeguata comunicazione, onde evitare di attrarre una clientela che potrebbe essere infastidita dalla presenza di animali in sala. Vetrofanie, comunicazioni sul sito e sui social, iscrizione ai portali di settore vi saranno di grande aiuto in questo senso. E, soprattutto, avere a disposizione un’ampia sala e spazio all’aperto per la bella stagione.

OLTRE IL PET-FRIENDLY: A BERLINO IL PRIMO RISTORANTE PER ANIMALI
Si chiama Pets Deli ed ha aperto da pochi mesi a Berlino. Il proprietario David Spanier assicura che la qualità del cibo offerto è talmente elevata che potrebbe essere mangiata anche dagli umani. All’interno, però, non si trovano tavolini ma soltanto ciotole pulite ad altezza…di pet! I menù del giorno prevedono verdure freschissime e tutti i migliori alimenti per animali e le pietanze possono essere consumate all’interno dell’elegantissima sala del ristorante o portate a casa in confezioni sigillate.
L’idea del ristorante per i pet è nata dall’intolleranza del cane di David per i cibi preconfezionati che si trovano in commercio abitualmente.

I pasti costano da un minimo di 3 euro a un massimo di 6, a seconda della varietà del cibo scelto, e sono a disposizione anche cupcakes al costo di 4 euro. Il ristorante fornisce pasti bilanciati per intolleranze alimentar e, oltre all’ottima qualità dei prodotti, mette a disposizione manicaretti studiati appositamente da una nutrizionista specializzata in animali.
E mentre i pets gustano il loro pranzetto, i padroni possono consumare un tè o un caffè nella caffetteria interna. Il locale ha destato molta curiosità non solo nella città di Berlino ma in tutto il mondo e molti amanti degli animali si augurano che presto l’idea venga esportata anche oltreoceano, magari lanciando una catena di Pets Deli.

Vuoi saperne di più sulle ultime tendenze nella ristorazione e nell’hotellerie? Partecipa gratuitamente all’Hospitality Day, un’intera giornata dedicata all’ospitalità per incontrare i migliori consulenti e fornitori di servizi del settore e confrontarsi con loro.

Su Martina Manescalchi

Avatar
Esperta di comunicazione digitale, è consulente, formatrice e responsabile del settore editoriale Teamwork, autrice per la rivista "Guest" e docente del corso in "Web Communication" presso l'Università di Bologna.

Guarda anche qui

Breakfast Award premia le eccellenze della colazione in hotel

La colazione in hotel è uno dei momenti che l’ospite ricorda con maggiore piacere (quando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *